Piccoli ricercatori crescono

Occhi verso il cielo per un percorso da sogno. L’alternanza scuola lavoro, voluta dalla riforma della Buona Scuola del governo Renzi, dovrebbe concedere a tutte le scuole superiori  un’ampia scelta per la formazione lavorativa da intraprendere. Purtroppo, soprattutto per quanto riguarda i licei, le possibilità molto spesso sono limitate: i ragazzi studiano materie che non sempre prevedono un’applicazione pratica. Ad aggravare tale situazione vi è la riluttanza di fabbriche, aziende ed enti a coinvolgere i ragazzi nella loro vita lavorativa. Anche il liceo Galileo Galilei di Pescara riscontra ogni anno numerose difficoltà nell’offrire ai propri ragazzi interessanti possibilità nel campo del lavoro. Ma quest’anno la sfida è stata vinta: la classe 3^I del Liceo inaugura quest’anno un percorso lavorativo al fianco dell’ICRAnet (istituto di ricerca per l’astrofisica). Si tratta di un’organizzazione internazionale che si occupa della ricerca e dello studio dell’astrofisica e di quella quantistica. Le sedi dell’ICRA in Italia sono due: a Roma e a Pescara, in piazza della Repubblica. I liceali si sono mostrati molto interessati ed entusiasti della proposta avanzata dalla professoressa Tiziana Pompa (docente di matematica e fisica) che infatti è la tutor di questo progetto. Gli alunni assisteranno nel corso dei tre anni a lezioni presso l’istituto e svolgeranno lavori e studi in classe, guidati dai professori d’indirizzo. Inoltre avranno come mentori alcuni tra i più famosi ricercatori al mondo, come ad esempio il prof. Remo Ruffini (direttore dell’Icranet), i quali cercheranno di essere presenti in tutto il loro percorso. E, anche quando, per impegni lavorativi, non potranno essere con i ragazzi, si serviranno della tecnologia per seguirli e indirizzarli nello svolgimento dei loro lavori e ricerche. Il primo obiettivo dovrà essere centrato entro la fine dell’anno scolastico 2016/17: i ragazzi dovranno redigere il primo vocabolario di astrofisica in italiano,che sarà pubblicato sul sito dell’Icranet. Inoltre dovranno studiare e fare ricerche per approfondire le conoscenze nel campo della “fisica nel cielo”.

Francesca Allegrino

download

In foto: prof. Remo Ruffini

You may also like...

Lascia un commento